Posts Tagged ‘roma’

Fighting Review

12 luglio 2012

Dopo qualche classico imbambolamento iniziale, le reazioni contro l’ennesimo decreto che ammazza dipendenti pubblici, precari e non, e blocca la ricerca pubblica, cominciano a proliferare.

I sindacati

Usb ha manifestato il 6 a piazzetta Vidoni.

La Cisl nazionale si è subito tirata indietro, ma la Federazione che si occupa di ricerca ha fatto un comunicato abbastanza netto: eccolo.

Uil e Cgil hanno subito annunciato mobilitazione e sciopero (ovviamente a settembre, quando il decreto sarà già diventato legge…).

Oggi 12 luglio si è svolto un presidio unitario di Flc Cgil, Fir Cisl e Uil Rua davanti al Miur.

La prossima settimana è prevista un’assemblea di tutti gli enti di ricerca all’Iss per il 24 e un presidio a palazzo Vidoni per il 19.

Link:

La convocazione del presidio unitario al Miur del 12  luglio | Comunicato della Flc Cgil: licenziati i precari della conoscenza | Usi Ricerca: la ricetta di Profumo per la ricerca pubblica | Anpri: l’ultima newsletter | Comunicato della Uil Rua sull’Isfol | Comunicato nazionale Uil Rua: “un governo di pinocchi” | Assemblea all’Istat il 13 luglio: spending review, saldi d’estate sulla ricerca pubblica | Inran: occupato l’Istituto | Inran: prosegue la protesta | Inran: il ministro Catania chiama i sindacati | Le iniziative e le proposte di piattaforma della Flc Cgil | LaborTv: il segretario Fir Cisl e una ricercatrice precaria dell’Inea

I presidenti degli enti di ricerca

Bignami (Inaf), Ferroni (Infn) e Nicolais (Cnr) | Garaci (Iss) | Giovannini (Istat)

Altri

Pier Luigi Canonico (SIF) | Giorgio Napolitano (presidente della repubblica) | Infn, dopo il bosone i tagli (ANSA) | Adiconsum contro la soppressione dell’Inran |

Altre agenzie:

(more…)

Annunci

Assemblea al CNR: com’è andata

24 luglio 2008

L’aula magna è piena dall’inizio alla fine: posti in piedi quasi tutti occupati. Atmosfera di agitazione. Sul palco i segretari di Fir Cisl (Giuseppe De Biase) e Uil Pa-Ur (Alberto Civica), più la segretaria della Flc Cgil per la ricerca (Gianna Cioni). All’inizio una carrellata di slide espone le nefandezze del DL 112, già spiegate su questo blog.

(more…)

Dottorandi: finalmente i soldi

18 giugno 2008

Dopo lo scherzetto di Lamberto  Dini e dei suoi amici che , insieme all’opposizione dell’epoca, aveva comportato l’aumento di ca. 200 euro delle borse di dottorato, finalmente, nella giornata in cui i dottorandi organizzati dall’ADI protestavano in piazza (polemicamente traformandosi in lavavetri), arriva la promessa del decreto attuativo e quindi dovrebbero arrivare i tanto sospirati soldi: la borsa salità da 800 a 1.000 euro! Finalmente anche i dottorandi potranno rivendicare l’appartenenza alla “Generazione 1000 euro“!

–> Le foto della protesta dal sito dell’ADI.

Incontri chimici del terzo tipo

3 marzo 2008

All’Università “La Sapienza”, su iniziativa dei precari della facoltà di Chimica, si stanno svolgendo incontri bilaterali precari-politici, in vista delle elezioni del 13 e 14 aprile. Il primo incontro è stato con il senatore di AN Valditara, ma se ne prevedono ancora due, con rappresentanti del PD e della Sinistra Arcobaleno. Il resoconto del primo incontro è disponibile on line, come lo saranno gli altri.

Anche se – per esperienza – le persone teoricamente incaricate dai partiti di occuparsi della ricerca poi non hanno realmente il potere di realizzare ciò che vogliono, è comunque interessante sapere come la pensano i diversi politici.

Sul blog dei ricercatori precari è disponibile anche una raccolta dei programmi elettorali dei diversi partiti e schieramente, per quanto riguarda l’università e la ricerca.

22/2 Dottorandi romani associati

20 febbraio 2008

Dopo qualche anno di inattività, si ricostituisce l’associazione dei dottorandi (ADI) a Roma. L’assemblea fondativa è il 22 febbraio a Roma all’università La Sapienza.

info–> dottoranditv.

ENEA: precari in mobilitazione

18 gennaio 2008

Oggi 18 gennaio, in concomitanza con lo svolgimento del Consiglio d’Amministrazione dell’ENEA nella sede centrale di Roma, parte lo stato di agitazione dei precari. Usi/Rdb ha infatti convocato un’assemblea, mentre Cgil, Cisl e Uil hanno indetto una protesta all’entrata dell’ente. Ancora infatti è del tutto incerto il futuro dei precari dell’ENEA: stabilizzazioni e concorsi sono al palo, l’amministrazione latita e procede a suo piacimento.

link: la mozione approvata dall’assemblea (in pdf) e le foto.

Di seguito il comunicato dei sindacati confederali del 16/1:

La FLC Cgil, insieme a FIR-CISL, e UIL PA-UR indicono lo stato di mobilitazione in ENEA il 18 gennaio presso la sede centrale in concomitanza con il CdA dell’Ente.

(more…)

Precari chimici della Sapienza

17 gennaio 2008

Ecco il testo di una lettera pubblicata dal Messaggero, scritta dai precari della ricerca di chimica all’università La Sapienza di Roma:

L’invito del Rettore al Pontefice a partecipare all’inaugurazione dell’anno accademico della Sapienza Università di Roma ha innescato una serie di eventi che ha riempito la cronaca italiana di questi giorni, mascherando i veri problemi dell’università che avrebbero dovuto essere discussi in questa occasione. Noi siamo particolarmente interessati a porre in evidenza il problema annoso dei “precari della ricerca” dell’Università e denunciare la nostra delusione nei confronti del Ministro Mussi.
(more…)

ISFOL: presidio dei precari al ministero

21 dicembre 2007

Si sta svolgendo questa mattina (venerdì 21 dicembre) un presidio dei precari dell’Isfol davanti al Ministero del lavoro, in via Veneto a Roma. L’agitazione va avanti da alcuni giorni nell’ente, a causa dell’esclusione dei collaboratori da qualsiasi processo di stabilizzazione, prevista dall’ultima versione della finanziaria 2008.

link: APCOM

Secondo la finanziaria i precari della ricerca sono portaborse

15 dicembre 2007

Non è solo, Giulio Palermo, a sostenere che i ricercatori precari non sono altro che lacchè al servizio del potere. Lo sostiene infatti anche la finanziaria, riapprovata oggi alla Camera dei deputati. Ecco infatti il testo (attuale) della legge (che deve ancora ripassare al Senato):

E` comunque escluso dalle procedure di stabilizzazione di cui alla presente lettera il personale di diretta collaborazione degli organi politici presso le amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 nonche´ il personale a contratto che svolge compiti di insegnamento e di ricerca nelle universita` e negli enti di ricerca.

Secondo il parlamento quindi a non meritare la “stabilizzazione” sono i “portaborse” dei politici e i “portaborse” dei professori universitari e dei dirigenti degli enti di ricerca.

La stabilizzazione per i co.co.co. della Pubblica amministrazione si limita (grazie all’intervento di Dini e dei suoi amici) a un vago piano triennale e a qualche punto nei concorsi, ma la Conferenza dei rettori aveva avvertito con una lettera il parlamento: neanche questo va bene: co.co.co. e assegnisti universitari non dovevano essere stabilizzati mai. E il centrosinistra, con l’appoggio esterno della sinistra antibaronale, ha risposto. Nemmeno il Manifesto ha “fatto in tempo” a pubblicare una lettera di risposta di un gruppo di ricercatori precari della Sapienza di Roma, prima dell’approvazione della Finanziaria.

Presidio al ministero: com’è andata?

10 dicembre 2007

Oggi, sotto la pioggia, c’è stato il sit-in di fronte al Miur di ricercatori precari dell’università con la presenza di altro personale precario operante nelle istituzioni universitarie.

leggi tutto