Posts Tagged ‘cnr’

Fighting Review

12 luglio 2012

Dopo qualche classico imbambolamento iniziale, le reazioni contro l’ennesimo decreto che ammazza dipendenti pubblici, precari e non, e blocca la ricerca pubblica, cominciano a proliferare.

I sindacati

Usb ha manifestato il 6 a piazzetta Vidoni.

La Cisl nazionale si è subito tirata indietro, ma la Federazione che si occupa di ricerca ha fatto un comunicato abbastanza netto: eccolo.

Uil e Cgil hanno subito annunciato mobilitazione e sciopero (ovviamente a settembre, quando il decreto sarà già diventato legge…).

Oggi 12 luglio si è svolto un presidio unitario di Flc Cgil, Fir Cisl e Uil Rua davanti al Miur.

La prossima settimana è prevista un’assemblea di tutti gli enti di ricerca all’Iss per il 24 e un presidio a palazzo Vidoni per il 19.

Link:

La convocazione del presidio unitario al Miur del 12  luglio | Comunicato della Flc Cgil: licenziati i precari della conoscenza | Usi Ricerca: la ricetta di Profumo per la ricerca pubblica | Anpri: l’ultima newsletter | Comunicato della Uil Rua sull’Isfol | Comunicato nazionale Uil Rua: “un governo di pinocchi” | Assemblea all’Istat il 13 luglio: spending review, saldi d’estate sulla ricerca pubblica | Inran: occupato l’Istituto | Inran: prosegue la protesta | Inran: il ministro Catania chiama i sindacati | Le iniziative e le proposte di piattaforma della Flc Cgil | LaborTv: il segretario Fir Cisl e una ricercatrice precaria dell’Inea

I presidenti degli enti di ricerca

Bignami (Inaf), Ferroni (Infn) e Nicolais (Cnr) | Garaci (Iss) | Giovannini (Istat)

Altri

Pier Luigi Canonico (SIF) | Giorgio Napolitano (presidente della repubblica) | Infn, dopo il bosone i tagli (ANSA) | Adiconsum contro la soppressione dell’Inran |

Altre agenzie:

(more…)

Annunci

Precari in lotta, non solo a Roma

5 ottobre 2008

Negli ultimi giorni ci sono state numerose mobilitazioni contro l’emerdamento Brunetta, in tutta Italia.

Venerdì è stato occupato l’ISTC del Cnr, è entrato in agitazione il personale dell’Istituto di Scienze Marine di Ancona e quello dell’INGV di Catania. Proteste anche a Palermo. e all’area di ricerca di Tor Vergata, mentre l’IMEM Cnr di Parma è occupato da giovedì mattina. E’ in agitazione anche il Cnr di Firenze.

Le mobilitazioni al Cnr di Pisa potete vederle e sentirle, grazie al blog dei Ricercatori Atipici, Ricat.

Martedì si troveranno in molti a Roma, al presidio organizzato da Usi/Rdb, e/o mercoledì a quello organizzato da Cgil, Cisl e Uil.

Enti di ricerca: iniziative contro l’emendamento

30 settembre 2008

precari ingv

L'”emendamento Brunetta” sta velocemente terrorizzando i precari del pubblico impiego. Le reazioni negli enti pubblici di ricerca sono state quasi immediate.

Già da venerdì i precari dell’Isfol sono in assemblea e agitazione. Lunedì mattina è ricominciata la mobilitazione dei precari dell’Ispra che hanno occupato l’istituto, mentre nel pomeriggio si è svolta un’infuocata assemblea all’area di Tor Vergata del Cnr.

E’ di oggi un comunicato di mobilitazione dei precari dell’Inran, e analoghe iniziative sono state intraprese dai precari dell’INGV, che ora hanno anche un loro blog. Oggi (martedì) si riuniscono in assemblea i precari del Cnr e giovedì quelli dell’Istat (già in agitazione per la questione della rete di rilevazione e dei suoi 317 precari).

Usi/Rdb ha indetto in tutta fretta una manifestazione per mercoledì 1 ottobre davanti al Ministero del Lavoro alle 10.00. I sindacati confederali chiedono il ritiro dell’emendamento e minacciano iniziative a breve.

Rassegna stampa on line: Aprile on line | l’Unità | Ap Com | Ansa | Dire | La Nuova Ecologia |

Assemblea al CNR: com’è andata

24 luglio 2008

L’aula magna è piena dall’inizio alla fine: posti in piedi quasi tutti occupati. Atmosfera di agitazione. Sul palco i segretari di Fir Cisl (Giuseppe De Biase) e Uil Pa-Ur (Alberto Civica), più la segretaria della Flc Cgil per la ricerca (Gianna Cioni). All’inizio una carrellata di slide espone le nefandezze del DL 112, già spiegate su questo blog.

(more…)

CNR: Tra ritardi e incertezze nell’attesa delle prossime mosse

3 giugno 2008

Dal nostro inviato nel CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche):

Aspettando di vedere all’opera il nuovo Governo, e in particolare il famigerato Dipartimento della Funzione Pubblica, molte incertezze e qualche speranza animano i precari del CNR. A quanto pare, terminata la prima serie di stabilizzazioni sui commi 519 e 520 della finanziaria 2007 (con le assunzioni fatte decorrere dal 14 aprile) una serie di vicende hanno contribuito a ritardare l’invio della richiesta di autorizzazione per le nuove assunzioni 2008 (come imposto dal decreto milleproroghe): il cambio di governo, il cambio al vertice dell’ente con la nomina del prof. Maiani a presidente, e l’emanazione della famigerata circolare n.5.
Difatti, l’amministrazione (che non ha mai particolarmente brillato per la rapidità di azione) ha dovuto rivedere i numeri originariamente scritti nelle tabelle pubblicate nel piano quinquennale alla luce di quanto richiamato nella circolare, onde ridurre al minimo il rischio che le autorizzazioni non vengano concesse dagli Organi Vigilanti.

(more…)

Stabilizzazioni quando?

7 gennaio 2008

Nonostante i soldi ci siano gli enti di ricerca stanno ancora tergiversando sulle stabilizzazioni. Il CNR ha predisposto un elenco senza ordine degli “aventi diritto” alla stabilizzazione, ma sono in corso “accertamenti”. All’ENEA ancora non è stata stilata nessuna graduatoria. All’Istat nel frattempo sono entrati i vincitori di concorso (molti dei quali dirigenti) a decorrere dal 1° gennaio.

Valzer delle presidenze

7 gennaio 2008

All’inizio del 2008 il consiglio dei ministri ha proceduto alla nomina di due nuovi presidenti negli enti di ricerca. Al CNR, dopo la procedura “concorsuale”, il presidente scelto sarà Luciano Maiani, già direttore del CERN. All’INAF invece il nuovo presidente sarà Tommaso Maccararo, già direttore dell’Osservatorio astronomico di Brera: tutti d’accordo in commissione.

Padoa Schioppa si becca una nota

22 novembre 2007

La nota, congiunta, l’hanno scritta i 4 presidenti di 4 enti di ricerca “vigilati” dal ministero dell’università e della ricerca: Cnr, Infn, Inaf e Asi. I presidenti si lamentano perché il previsto aumento del loro fondo di finanziamento ordinario di 50 milioni è stato decurtato “per motivi contabili” del 40%.

leggi l’articolo su repubblica.it

RSU per tutti

19 novembre 2007

Si svolgono in questi giorni (20-22 novembre) le elezioni per le RSU (rappresentanze sindacali unitarie) nel pubblico impiego, quindi anche nelle università e negli enti di ricerca. I precari, grazie all’ennesimo accordo “poco coraggioso” firmato all’ARAN da Cgil, Cisl e Uil, possono votare (ed essere votati) solo se “stabilizzabili”. Ma in alcuni enti – con modalità diverse – si sono organizzate “RSU degli esclusi”, permettendo di votare a chi non potrebbe.

Alcuni esempi sono il Cnr, Istat e l’Università “La Sapienza”.

Stabilizzazioni negli enti di ricerca: confusione e tabelle

18 novembre 2007

Venerdì scorso sono “usciti” i decreti riguardanti le assunzioni in deroga (comma 519 dell’ultima finanziaria, riguardante tutto il pubblico impiego) e le assunzioni in base al comma 520 (stabilizzazioni negli enti di ricerca). Le cifre rispecchiano sostanzialmente le indiscrezioni pubblicate anche su questo blog, ma non mancano le sorprese.

(more…)