Archive for the ‘finanziamenti’ Category

La manovra 2010 e i precari della ricerca

25 maggio 2010

sega Analizziamo punto per punto la manovra Tremonti (o meglio la “bozza” di manovra) che circola in questi giorni, con una cura particolare per le disposizioni che riguardano la ricerca e l’università. Da segnalare in modo speciale il comma 10 “zeroaumenti”, il comma 27 “dimezzaprecari”, i commi 54-59 “sopprimienti”. Fantastico anche il comma 77 “nopensionenoparty”.

Comma 1: in tutta la P.A. dal 2011 la spesa per studi e consulenze non potrà superare il 50% della spesa del 2009.

Comma 2: in tutta la P.A. (escluse Università, Enti di ricerca, e Beni Culturali) la spesa per relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità non potrà superare il 50% della spesa del 2009.

Comma 3: in tutta la P.A. dal 2011 la spesa per sponsorizzazioni non potrà superare il 50% della spesa del 2009.

Comma 4: in tutta la P.A. (ad eccezione di un “motivato provvedimento” comunicato preventivamente agli organi di controllo e delle spese per ispezioni) la spesa per missioni non potrà superare il 50% della spesa del 2009.

Comma 5: in tutta la P.A. la spesa per formazione non potrà superare il 50% della spesa del 2009.

Comma 6: Le riduzioni dei commi 1, 2 e 3 si applicano anche alle società semipubbliche.

Comma 7: dal 2011 lo stipendio di ministri e sottosegretari è decurtato del 10% rispetto al 2010.

Comma 8: dal 2011 il trattamento accessorio del personale degli uffici di diretta collaborazione dei ministeri è decurtato del 10% rispetto al 2010.

Comma 9: dal 2011 il trattamento accessorio dei dirigenti della P.A. è decurtato del 5%. Da subito i nuovi contratti dirigenziali non potranno avere importi più alti dei precedenti.

Comma 10: per il triennio 2010-2012 non ci saranno aumenti contrattuali per nessun settore della P.A. (per es. gli Enti Pubblici di ricerca), salvo la “vacanza contrattuale” come disposta dalla finanziaria 2009.

Comma 11, 12 e 13: viene quindi decurtata la già misera somma destinata ai rinnovi contrattuali prevista dalla finanziaria 2010).

(more…)

Annunci

ISFOL: e continuavano a presidiare

24 giugno 2008

Dopo i presidi di oggi e domani mattina organizzati da Us/Rd, domani pomeriggio e dopodomani i precari dell’Isfol saranno ancora davanti alla Camera, stavolta organizzati dalla Flc Cgil. Il pomeriggio di giovedì si sposteranno davanti al ministero del lavoro.

Presìdi:

Mercoledì 25 giugno dalle ore 15.00 alle ore 18.00
Giovedì 26 giugno dalle ore 10.00 alle ore 14.00

Davanti alla Camera dei Deputati
Via della Colonna Antonina

Per sollecitare l’approvazione degli emendamenti al “decreto ICI” relativi all’Isfol e già respinti dalle commissioni.

Giovedì 26 giugno dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Davanti al Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali
Via Fornovo, 8

Per sollecitare la convocazione delle Organizzazioni sindacali da parte del sottosegretario Viespoli.

Di seguito il comunicato:

(more…)

Continua la mobilitazione all’Isfol

24 giugno 2008

24 e 25 giugno: i precari dell’Isfol non si arrendono e indicono altre due giornate di mobilitazione, dopo che la commissione cultura ha bocciato il ripristino del finanziamento per la loro stabilizzazione (stornato da Tremonti al finanziamento della mitica abolizione dell’ICI).

I precari dell’Isfol torneranno per due giorni davanti alla Camera dei deputati per chiedere garanzie per il proprio futuro. La manifestazione è organizzata da Usi/Rdb.

Di seguito il comunicato:

(more…)

Straordinario: altri soldi

17 gennaio 2008

Il 28 dicembre scorso il governo ha finalmente assegnato, attraverso un decreto del MUR, un altro pezzetto dei soldi che la finanziaria 2007 (approvata a dicembre 2006) destinava alla “soluzione” del problema dei precari. In realtà si tratta dei fondi del comma 652 delle finanziaria 2007, che assegnava 7,5 milioni di euro (nel 2008, diventeranno 30 milioni dal 2009) ai soli enti vigilati dal Ministero dell’Università e della ricerca e destinati a “concorsi straordinari“. I soldi sono così ripartiti:

CNR di Roma–> 6,4 milioni

INFN di Frascati–> 128mila euro

INGV di Roma–> 185mila euro

INAF di Roma–> 533mila euro

Istituto di oceanografia di Trieste–> 148mila euro

Istituto di Ricerca Metrologica di Torino–> 64mila euro

Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli–> 51mila euro

Caserta delle libertà

2 gennaio 2008

 Secondo un articolo del Corriere della Sera dello scorso 31 dicembre, che riportiamo di seguito, tra gli atenei e gli enti di ricerca ai quali l’ultima finanziaria ha tagliato ancora una volta i fondi, ce n’è uno che invece li ha tenuti, grazie ad un emendamento del senatore Manzione (insieme a Willer Bordon, eletto con lui nella Margherita, ha fondato un nuovo partito, l’Unione Democratica, e sta studiando se fondersi con i Liberaldemocratici di Dini e i suoi due amici, per fare insieme un partito di cinque senatori). Si trova a Caserta.

Dal Corriere della Sera del 31 dicembre 2007:

“Caserta. I fondi ripristinati con l’ultima Finanziaria. In passato insegno’ anche il consulente della Mitrokhin Scaramella

PIOGGIA DI MILIONI ALLA FACOLTA’ SENZA STUDENTI

Alla “Jean Monnet” 50 docenti per 198 allievi. Tra cui alcuni figli di politici locali.

CASERTA – La Finanziaria ha tagliato 90 milioni di euro destinati all’universita’. Eppure, in piena carestia, tra atenei vicini al tracollo e centri di ricerca fermi al palo, c’e’ una piccola facolta’ che continua ad attrarre finanziamenti, nominare docenti e sfornare corsi universitari. (more…)

La ricerca sotto taglio

18 dicembre 2007

90 milioni tagliati alla ricerca nella finanziaria? E’ quanto denunciato da Mussi mentre votava la fiducia al governo Prodi l’altro giorno. Fiducia ad una finanziaria che inoltre esclude il personale a contratto della ricerca da ogni possibilità di futuro: nessuna stabilizzazione e contemporaneamente fondi tagliati (quindi nemmeno concorsi).

Sulla questione segnaliamo un articolo di oggi su Liberazione (Su università e ricerca il governo ha perso un’occasione), ma anche una lettera preoccupata a Beppe Severgnini sul Corriere on line, mentre il Manifesto ha finalmente pubblicato la lettera di alcuni assegnisti e precari della “Sapienza” di Roma in risposta all’articolo di qualche giorno fa di Giulio Palermo, che potete leggere nel seguito del post.

(more…)

10 milioni alla ricerca dei partiti

11 dicembre 2007

Arrivano dal ministero dell’università e della ricerca di Mussi 10 milioni di euro per gli istituti scientifici “speciali”. Secondo lo schema di regolamento riportato da Italia oggi qualche giorno fa 121 mila euro andranno all’Associazione Levi-Montalcini, presieduta dalla senatrice a vita Rita Levi-Montalcini, 90 mila euro alla Fondazione Alcide De Gasperi, presieduta da Giulio Andreotti, 105mila euro alla Fondazione Liberal di Ferdinando Adornato, deputato di Forza Italia. E ancora 80mila euro saranno donate dallo stato alla Fondazione Circolo Fratelli Rosselli di Valdo Spini (deputato die Socialisti per la costituente) e la stessa cifra alla Fondazione Lelio e Lisli Basso (area DS-PD). Soldi anche per la Fondazione Bettino Craxi, presieduta da Stefania Craxi (deputata di Forza Italia). 60 mila euro andranno infine alla Fondazione Giovanni XXIII, fondazione per le scienze religiose, tra i cui gestori c’è il fratello di Prodi.

fonte: Italia oggi dell’8 dicembre

Padoa Schioppa si becca una nota

22 novembre 2007

La nota, congiunta, l’hanno scritta i 4 presidenti di 4 enti di ricerca “vigilati” dal ministero dell’università e della ricerca: Cnr, Infn, Inaf e Asi. I presidenti si lamentano perché il previsto aumento del loro fondo di finanziamento ordinario di 50 milioni è stato decurtato “per motivi contabili” del 40%.

leggi l’articolo su repubblica.it

Isfol: arrivano 30 milioni per i precari?

12 ottobre 2007

Secondo l’ultimo numero del “Foglietto” di Usi/RdB, sindacato della ricerca:

Stabilizzazioni all’Isfol
arrivano 30 mln di euro

Boccata di ossigeno dalla legge finanziaria per gli oltre 350 precari dell’Isfol che da anni consentono all’Istituto di raggiungere i propri scopi istituzionali.
Nei giorni scorsi, il sottosegretario al Lavoro Montagnino ha comunicato
“che il Consiglio dei ministri ha inserito nella finanziaria uno stanziamento
ad hoc di 30 milioni di euro per la stabilizzazione dei precari all’Isfol”.

Largo ai giovani

30 luglio 2007

15 milioni di euro, pari al 5% dei fondi del Ministero della salute per la ricerca (evidentemente pari a 300 milioni), grazie a un protocollo firmato a quattro mani venerdi’ da Fabio Mussi e Livia Turco, andranno a “giovani ricercatori sotto i 40 anni”. Come spiega l’articolo del presidente della commissione cultura questo provvedimento risale in realtà all’ultima finanziaria, ma come spesso succede nelle cose della politica viene riannunciato in questi giorni. La corsa all’oro è partita.

“Sulla ricerca largo ai giovani” (l’Unità, 29 luglio 2007)