La spending review, punto per punto, taglio per taglio

Di seguito una sintesi, articolo per articolo, del decreto sulla spending review, firmato venerdì sera da Napolitano e già in Gazzetta Ufficiale, che sarà probabilmente approvato dal Parlamento entro luglio.

Scarica gli allegati (dal sito FLC CGIL)

articolo 1

la pubblica amministrazione deve passare dalla consip per gli acquisti–> imprecisati risparmi

il ministero della giustizia taglia di 20 mln di euro i fondi per le intercettazioni per il 2012 e di 40 dal 2013

il ministero della giustizia taglia di 35 mln nel 2012 e 70 nel 2013 i soldi che dà ai comuni per il funzionamento degli uffici giudiziari

il ministero della giustizia taglia le spese in acquisti di beni e servizi di 5 mln nel 2012 e di 10 dal 2013

articolo 2

taglio del 20% della pianta organica per i dirigenti

taglio del 10% della pianta organica per gli altri dipendenti, ad esclusione di ricercatori e tecnologi degli enti pubblici di ricerca (epr)

taglio del 10% della pianta organica delle forze armate

sono esclusi dal taglio scuole e afam

la riduzione delle dotazioni organiche avverrà per dpcm entro il 31 ottobre 2012, con deroghe caso per caso, fatto salvo il totale che deve dare -10%

se al 31 ottobre non sono usciti i dpcm sono sospese le assunzioni

sono esclusi anche il corpo sicurezza, i vigili del fuoco, gli amministrativi degli uffici giudiziari, il personale della magistratura, le amministrazioni che già hanno ridotto a giugno, come la presidenza del consiglio e gli enti locali, per cui si applicano le norme del successivo art. 16

al personale in soprannumero dopo i tagli alla pianta organica si applicano i seguenti passaggi:

– prepensionamento se ha i requisiti, anche pre riforma fornero, con tfr dato 3 ani dopo

– prepensionamento se avrà i requisiti entro il 31 dicembre 2012

– mobilità fra enti

– esubero per 24 mesi, ma prolungabili fino a 48 se utili a maturare i requisiti per la pensione, sempre pre fornero

– la presidenza del consiglio pubblicherà sul suo sito web l’elenco dei posti vacanti, che dovranno accettare le eventuali domande dei lavoratori in esubero

tutte queste disposizioni si applicano anche in caso di dichiarata eccedenza da patte di un ente, per ragioni funzionali o finanziarie

i sindacati saranno informati, ma non consultati

articolo 3

supposti risparmi da affitti o dismissioni di patrimonio pubblico

articolo 4

le società private partecipate da enti pubblici che hanno più del 90% del fatturato da commesse pubbliche devono essere o internalizate o vendute entro il 31 dicembre 2013

il blocco delle assunzioni vale pure per le società controllate, così come il blocco degli stipendi, che non devono superare quanto ordinariamente spettante nel 2011

articolo 5

taglio del 50% nelle spese per auto e taxi

auto blu solo per esigenze di servizio

i buoni pasto non devono superare i 7 euro

all’università solo i contrattualizzati devono avere il buono pasto

i soldi risparmiati per i buoni pasto non possono andare ad aumentare il fondo per la contrattazione integrativa

le ferie non godute non si pagano, in nessun caso

non si possono fare contratti di collaborazione con ex dipendenti in pensione da meno di un anno

le amministrazioni pubbliche stipulano convenzioni col MEF per il servizio di pagamento degli stipendi, per risparmiare

uscirà un DPCM sulla valutazione della performance per applicarla finché non si riparte con la contrattazione

è abrogata la vice dirigenza

taglio del 5% alle autorità portuali

articolo 6

tutte le amministrazioni pubbliche devono fornire i dati sui loro conti, col SICOGE, software fornito dalla ragioneria generale dello stato

l’istat viene sentito in tutte le fasi

gli ambiti territoriali scolastici devono essere al massimo 2.000

articolo 7

taglio delle spese della presidenza del consiglio: 5 mln nel 2012 e 10 nel 2013 per le spese di funzionamento

taglio delle strutture di missione della PdC dei ministri, per 20 mln nel 2012 e 40 nel 2013

taglio di 500mila euro all’agenzia industrie difesa

altri tagli vari al min. della difesa

taglio di 500 mln di euro al fondo compensativo per gli enti locali

taglio di 94 mln di euro al fondi per interventi strutturali in politica economica

taglio di 39 mln al fondo per il rilancio e la tutela dell’occupazione

taglio di 8,9 mln di euro alle missioni internazionali

fondo di 1 miliardo per i terremotati in Emilia

il min. degli interni può accedere al registro imprese e a tutti gli archivi delle camere di commercio senza spese

annullamento dell’accordo di programma del 2004 tra Catanzaro e ministero dei trasporti, con un risparmio di 5 mln di euro

il miur s’impegna a fare entro 60 gg un piano per la dematerializzazione

dal prossimo anno scolastico le pagelle devono essere in formato elettronico, ma su richiesta devono essere fornire le copie cartacee

se le università fanno pagare troppe tasse agli studenti le somme eccedenti devono essere utilizzate per borse di studio: sostanzialmente si tolgono i limiti esistenti all’aumento delle tasse universitarie

articolo 8

taglio nel 2013 del 50% rispetto al 2011 delle spese per la carta

imprecisati risparmi sulle telefonate

taglio del 30% dei costi di gestione della carta, grazie alla ‘dematerializzazione degli atti’

l’inps deve risparmiare il 20% delle spese per i caf

e spese per i consumi intermedi di vari enti, tra cui gli epr e le università devono essere ridotte del 5% nel 2012 e del 10% dal 2013, quindi si procede immediatamente a un taglio conseguente (vd allegato 3 per epr)

articolo 9

regioni, province e comuni sopprimono e accorpano enti controllati

entro tre mesi si fa una ricognizione completa degli enti controllati, chiedendo i dati in conferenza unificata

no a nuovi enti che svolgono funzioni ex art 118 della costituzione

articolo 10

tagli agli enti locali

articolo 11

con regolamento/i entro 180 gg si procede al riordino delle scuole pubbliche di formazione e anche delle scuole e istituti militari

articolo 12

è soppresso l’inran (epr)

le funzioni ex art 11 dlgs 454 del 1999 passano al cra

le funzioni ex ense (sementi elette) passano all’ente risi

le funzioni ex inca sono soppresse

quindi i dipendenti dell’inran andranno un po’ al cra, un po’ all’ente risi e un po’ in mobilità

le funzioni dell’Agea ex art 6 comma 3 del reg. CE n. 1290 del 2005 sono trasferite al ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (MIPAAF)

la dotazione organica dell’Agea è ridotta del 50%

è posta in liquidazione la società ARCUS

le funzioni del centro sperimentale di cinematografia passano al min. per i beni e le attività culturali (MIBAC)

l’ex cineteca nazionale passa all’Istituto Luce

è soppresso l’istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi, che passa sotto al MIBAC

l’ente nazionale per il microcredito è soppresso e va sotto al min. dello sviluppo economico

lo stesso succede all’associazione italiana di studi cooperativi Luigi Luzzatti e alla fondazione valore Italia

Promuovi Italia SPA passa tutto a Invitalia SPA

verrà nominato un commissario per chiudere l’inpdap e accorparlo all’inps

il commissariamento dell’isfol (epr) è prorogato fino alla redazione del nuovo statuto e comunque non oltre il 31 dicembre 2012

articolo 13

si costituisce un nuovo ente, l’ivarp, che sostituisce l’isvap e il covit. l’ivarp sarà presieduto dal direttore generale della banca d’Italia

articolo 14

il turnover delle amministrazioni pubbliche rimane al 20% per un altro anno (2010-2014 invece di 2010-2013), nel 2015 (invece che nel 2014) si passa al 50%, nel 2016 al 100%

per polizia e vigili del fuoco 2010 e 2011 sono ancora al 100%, poi come gli altri

dal 2012 al 2014 anche le università hanno il turnover al 20%

gli enti pubblici di ricerca confermano il 2010 al 100%, poi si adeguano a tutti gli altri (anche se continuano a non avere il vincolo ‘per testa’, ma ‘solo’ di spesa)

anche le camere di commercio si adeguano a questi limiti all’utilizzo del turnover

i lavoratori andati in mobilità ex art 2 comma 11 di questo decreto non contribuiscono a incrementare il turnover

le amministrazioni daranno priorità nelle assunzioni al personale non dirigenziale munito di diploma di laurea

gli inabili della guardia di finanza sono messi in mobilità

sono ridotti i docenti che possono andare a insegnare all’estero (massimo 624 invece di 1400)

i docenti inidonei per motivi di salute sono riconvertiti in personale tecnico amministrativo e ausiliario (ata)

i docenti in graduatorie fittizie (classi c999 e c555) diventano ata

ai docenti in esubero si cerca di dare un posto provvisorio in altri gradi o altre classi di concorso, o come sostegno, o frazioni di posto, o supplenze. tutto cmq nell’ambito della provincia

dal 2012 le scuole non devono pagare per gli accertamenti delle malattie –> ci pensa il miur

articolo 15

tagli alla sanità

articolo 16

tagli agli enti locali

articolo 17

soppressioni delle province, entro 10 gg

articolo 18

istituzione delle città metropolitane

articolo 19

comuni in esercizio associato–> sempre di più

articolo 20

fusioni di comuni: perché no?

articolo 21

l’Iva non aumenta ancora, almeno fino a giugno 2013

articolo 22

sono salvi altri ‘esodati’ che non erano stati calcolati prima

articolo 23

+400 mln all’autotrasporto merci

taglio al 5 per mille

+10 mln a università e scuole private

+90 mln al fondo di intervento integrativo per prestiti d’onore e borse di studio

+103 mln per l’integrazione scolastica

+1000 mln per missioni internazionali militari

proroga all’uso dell’esercito per funzioni di sicurezza sul territorio–> 72,8 mln di euro per questo nel 2013

fondo ‘misto’: +700 mln

+9 mln per la neve di febbraio

per la gestione degli immigrati, 500 mln per il 2012

Tag: , , , , , ,

3 Risposte to “La spending review, punto per punto, taglio per taglio”

  1. Paolo Valente Says:

    avevo capito che il prepensionamento scatta se i requisiti maturano entro il 31-12-2014

  2. simone Says:

    Tagli ai politici non ne vedo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: