Si può dire

La politica è miope, non riesce a guardare lontano, se si preoccupa solo di chi ha già garanzie e trascura gli interrogativi e la vita di un giovane laureato che non sa che fare, se provare a vincere un dottorato di ricerca e continuare a studiare, a fare quel che gli piace e per cui si sente portato, oppure essere realista e cercarsi subito una qualsiasi occupazione, anche precaria, anche sottopagata. Costretto a scegliere una vita, quella della precarietà, che è un furto di futuro. Per un’intera generazione.

(Walter Veltroni a Spello, 10 febbraio 2008)

Annunci

Tag: , , , ,

2 Risposte to “Si può dire”

  1. Adriano Says:

    Sono stanco di sentire queste frasi, i cui buoni propositi saranno smentiti non appena si siederanno in poltrona. Io boglio il posto da ricercatore, mo’, adesso, subito! Poi facessero tutti i comizi che vogliono in mezzo alle montagne di Spello.

  2. BlogLavoro Says:

    Le frasi così le dicono solo perché gliele scrivono i loro portaborse e assistenti, tutti precari 😀 Magari bisognrerebbe che scioperassero questi, così potremmo sondare la reale ignoranza in cui vivono tutti i politici, una condizione da Re Sole rinchiuso a Versailles. Mi vedo già certe donnine della politica nostrana “Il popolo ha fame!” “Dategli le brioche!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: