Archive for novembre 2007

A Bologna i ricercatori hanno l’URP

29 novembre 2007

Finalmente un ufficio relazioni con il pubblico per i precari dell’università? Non esattamente, ma forse potrebbe essere anche meglio. I ricercatori precari bolognesi hanno creato infatti un forum, e l’hanno chiamato URP (Ufficio Ricercatori Precari). Potrebbe funzionare per creare relazioni.

Questo è l’indirizzo: URP di Bologna.

Istat a Palazzo Vidoni

29 novembre 2007

Dopo una mobilitazione interna, i lavoratori dell’Istat, scontenti dal DPCM che distribuisce i fondi del comma 520 della finanziaria 2007, sono oggi in presidio davanti a Palazzo Vidoni, sede del Ministero della funzione pubblica, che deve accettare (o meno) la rimodulazione richiesta dall’ente.

Questo è il volantino (Cgil, Cisl e Uil)

Pareri di commissione

28 novembre 2007

Secondo la VII Commissione della camera (la commissione “cultura”):

Norme di attuazione del Protocollo del 23 luglio 2007 su previdenza, lavoro, competitività (C. 3178 Governo).

PARERE APPROVATO DALLA COMMISSIONE La VII Commissione (Cultura, scienza e istruzione),
esaminato il disegno di legge C. 3178, recante «Norme di attuazione del Protocollo del 23 luglio 2007 su previdenza, lavoro e competitività per favorire l’equità e la crescita sostenibili, nonché ulteriori norme in materia di lavoro e previdenza sociale» come modificato nel corso dell’esame in sede referente,
premesso che appare opportuno che nella disciplina del contratto di inserimento siano inseriti tra i divieti di discriminazione anche le ragioni di orientamento sessuale e di identità di genere;
esprime

PARERE FAVOREVOLE con la seguente condizione:
che si preveda il raggiungimento dell’obiettivo della stabilizzazione dei lavoratori e lavoratrici precari nel settore pubblico e in particolare negli ambiti di competenza della VII Commissione, ovvero scuola, università e ricerca e beni culturali, con riferimento all’assunzione di nuovi ricercatori, personale docente e tecnico-amministrativo.

Un parere interessante, vedremo come va a finire.

Cartine in fuga

28 novembre 2007

mappacerv.jpgCircola da alcuni mesi una lettera di alcuni ricercatori che pone alcune considerazioni sulla ricerca italiana. E’ una lettera aperta al ministro Mussi e al suo sottosegretario, Luciano Modica. Ispirato un po’ dalla lettera, un po’ dalla sua condizione di emigrante, Dario Rossi – aiutato da altri due ricercatori all’estero – ha deciso di lanciare un progetto: si chiama braindrain e ha lo scopo di mappare i cervelli in fuga, ovvero gli italiani che stanno facendo ricerca all’estero.

In particolare il progetto si rivolge a chi:

  • ha conseguito un PhD in Italia
  • risiede attualmente all’estero
  • è attualmente impiegato nel settore della ricerca (scientifica o umanistica, presso enti pubblici o privati)

La pagina per partecipare al progetto è questa. Mappatevi!

Precari a tempo indeterminato

23 novembre 2007

Un documentario – girato nel 2005 – e disponibile per il download da due anni è ora visibile anche su youtube, in 3 parti. Si intitola “Precari a tempo indeterminato” ed è stato realizzato da Mario Fusco Martone, in collaborazione con il nodo di Napoli della Rete Nazionale dei Ricercatori Precari:

I rettori amano i co.co.co.

23 novembre 2007

Ne dà dettagliata notizia il blog della rete dei ricercatori precari. E’ uscito proprio ieri un comunicato (una mozione) della conferenza dei rettori (CRUI) che si oppone alle complesse norme approvate (per ora solo in Senato) nella nuova finanziaria, che limitano fortemente l’utilizzo di contratti “flessibili” nella pubblica amministrazione. Pur consentendo proprio per progetti di ricerca una deroga al divieto di assumere con contratti a termine o co.co.co., ai rettori italiani non basta. La deregulation totale che vige oggi a chi regge le università va più che bene. Nel comunicato la CRUI esprime infatti preoccupazione perché magari “dopo tre anni” alle università tocca stabilizzare i precari: poveri atenei.

Padoa Schioppa si becca una nota

22 novembre 2007

La nota, congiunta, l’hanno scritta i 4 presidenti di 4 enti di ricerca “vigilati” dal ministero dell’università e della ricerca: Cnr, Infn, Inaf e Asi. I presidenti si lamentano perché il previsto aumento del loro fondo di finanziamento ordinario di 50 milioni è stato decurtato “per motivi contabili” del 40%.

leggi l’articolo su repubblica.it

Giorgio, posta anche per te

21 novembre 2007

Da una lettera pubblicata sull’Unità del 20 novembre 2007:

Caro Presidente, mi raccomandi lei

Caro Presidente Napolitano,
sono una ragazza di ventisette anni, laureata da tre, e Le scrivo questa lettera per chiederLe una raccomandazione.

(more…)

INGV: assegnisti determinati

20 novembre 2007

10 assegnisti di ricerca dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sono diventati lavoratori a tempo determinato, grazie a una causa fatta all’amministrazione dell’ente, dimostrando di essere lavoratori subordinati. Grazie a questa vittoria in tribunale sono anche divenuti “stabilizzabili”. La causa è stata intrapresa con l’appoggio del sindacato Usi/Rdb, di cui riportiamo il comunicato, ma per la Cgil si tratterebbe di una “discriminazione” nei confronti degli altri precari dell’ente.

(more…)

RSU per tutti

19 novembre 2007

Si svolgono in questi giorni (20-22 novembre) le elezioni per le RSU (rappresentanze sindacali unitarie) nel pubblico impiego, quindi anche nelle università e negli enti di ricerca. I precari, grazie all’ennesimo accordo “poco coraggioso” firmato all’ARAN da Cgil, Cisl e Uil, possono votare (ed essere votati) solo se “stabilizzabili”. Ma in alcuni enti – con modalità diverse – si sono organizzate “RSU degli esclusi”, permettendo di votare a chi non potrebbe.

Alcuni esempi sono il Cnr, Istat e l’Università “La Sapienza”.