Università di Bologna: perché non il 100% di ordinari?

L’università italiana (e quella di Bologna non fa eccezione) ha una struttura “a clessidra”: negli ultimi anni ordinari e associati in crescita contro pochissimi ricercatori hanno portato all’attuale situazione. L’ateneo bolognese in questi giorni ha stanziato i fondi per i concorsi: il 40% per nuovi ricercatori, il 60% per passaggi di livello (ricercatore–> asssociato, associato–> ordinario). Perché a questo punto non il 100%? Lo chiedono polemicamente i ricercatori precari bolognesi nel comunicato che riportiamo di seguito.

comunicato stampa 23 ottobre 2007

Il senato accademico delude… perchè non il 100% di ordinari???

Come rete ricercatori precari di Bologna siamo indignati dalle decisioni prese dal senato accademico in merito alle assunzioni. E’ davvero vergognoso che solo il 40% dei fondi sia devoluto alle assunzioni di ricercatori, mentre tutto il resto e’ riservato ai passaggi di carriera ad associati e ordinari.

E’ noto a tutt* il problema della gerontocrazia che attanaglia l’ateneo bolognese e, più in generale, l’universita’ italiana.

Ed e’ altrettanto noto a chi lavora nelle universita’ che la gran parte del lavoro di didattica e di ricerca e’ svolto da precari, giovani e meno giovani.

Il totale disinteresse dimostrato per il futuro dei ricercatori stupisce persino chi non sperava certo in grandi trasformazioni operate da questa classe accademica. Questo ci fa capire chiaramente con chi abbiamo a che fare: con una classe accademica evidentemente interessata esclusivamente a riprodurre se stessa, senza prestare alcuna attenzione al destino di chi, questa universita’, la tiene in piedi.

Rete nazionale ricercatori precari, nodo di Bologna

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: