Numero chiuso per ferie

Viviamo in un sistema di mercato, regolato dalla legge della domanda e dell’offerta, lo sappiamo. A porre limiti e vincoli al mercato, che a volte si espande troppo, ci pensa lo Stato, attraverso le leggi. Una di queste leggi regola il mercato della domanda e dell’offerta universitaria, autorizzando gli atenei a limitare con il “numero chiuso” e (conseguentemente) con i “test d’ingresso” l’accesso ai corsi. Da tempo il ministro dell’università, Fabio Mussi, ripete che il numero chiuso andrebbe abolito o almeno limitato, ma i rettori non ne vogliono nemmeno sentire parlare. A parità di risorse finanziarie, non possono prendere più studenti, quindi sono “costretti” a limitare l’ingresso all’università.

Poi si scopre che la legge della domanda e dell’offerta, cancellata da una parte (coi test universitari), si ripresenta dall’altra, con il mercato dei test, parte del più grande mercato dell’aiuto allo studente. Se studiare diventa una condizione d’élite allora per mantenere lo status di studente universitario molti sono disposti a investire denaro, ed ecco così la proliferazione di servizi allo studente: ripetizioni, fotocopie, alloggi, bibliografie, tesine e tesi già fatte e – perché no? – test d’ingresso garantiti: tutto ha un prezzo, pagato – sempre e comunque – da famiglie e studenti, ultimo anello del mercato. Le famiglie che se lo possono – e vogliono – permettere pagano i servizi,  sempre più cari e sempre più esterni, l’Università sforna migliaia di laureati che considera in sovrappiù e assume con contratti sempre più precari per fare ricerca. Se non stacca l’assegno chi dovrebbe farlo, i costi del mercato universitario li pagheranno sempre di più gli studenti e le loro famiglie e di conseguenza lo pagherà – in qualità della formazione e della ricerca – questo Paese.

link: la pagina dell’UDU sul numero chiusoil canale “Trucchi per i test di ammissione” di Universinet

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: