Dottorandi senza borsa

Sull’Unità di oggi è stata pubblicata la lettera di un dottorando senza borsa. La sua storia di (mancate) promesse, stage e piccole scorrettezze è quella di tanti, costretti a fare ricerca gratuitamente.

Ecco la lettera:

Sono dottorando di ricerca da circa un anno e vi seguo sempre con interesse.
Ho iniziato a gennaio di quest’anno ed ero posizionato 5° su 6 posti disponibili. Le borse di studio (l’unico vero sostentamento che ci viene attualmente garantito) erano riservata solo alla prima metà di questi. Tuttavia la presenza prima di me di un dottorando in aspettativa e di un altro assegnista di ricerca aveva fatto supporre, stando al bando di concorso, che avrei percepito io una borsa di studio. Cosa che mi è stata prontamente negata, dato che è stato reso possibile all’assegnista di rinunciare al proprio assegno (ovviamente incassando quando dovuto fino ad allora!) e scipparmi letteralmente l’importo, già misero di suo, che tuttavia mi spettava. Una vera e propria guerra tra poveri (si fa per dire, nel caso della persona in questione).
E non finisce qui. Il mio tutor per «venirmi incontro» (si fa per dire anche qui) mi ha prospettato un periodo di stage aziendale di 3 mesi, nei quali avrei ricevuto una copertura economica praticamente equivalente a 3 mesi di borsa. Salvo che poi le promesse sono state ancora una volta smentite dai fatti, dato che alla fine del lavoro l’azienda stessa ringrazia sentitamente ma si rifiuta di pagarmi, dato che si trattava di mera (secondo loro) attività formativa che non meritava alcuna retribuzione. Nella situazione difficile in cui mi trovo, sono stato mandato a lavorare gratis, perennemente sorvegliato dalla “vigilanza aziendale”, senza alcun contratto né assicurazione né buoni pasto, mentre stando alla cosiddetta legge da dottorando non avrei neanche potuto farlo.
Mi chiedo come possa continuare a fare il dottorato per cui ho “sudato” così tanto (il concorso l’ho vinto senza l’appoggio di alcun docente, tra l’altro), sopravvivendo in uno scenario talmente desolante.
Grazie per lo sfogo.
Salvatore

Annunci

Una Risposta to “Dottorandi senza borsa”

  1. zawanera Says:

    Situazione un po’ diversa la mia, ma ne vedo ugualmente di cotte e di crude.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: