Archive for aprile 2007

“Le università italiane stanno morendo ma il governo fa finta di niente”

30 aprile 2007

da preCat

Domenico Viola, docente di economia all’università di Bari, ha pubblicato un articolo sulla Repubblica in cui mostra con i dati che il disinvestimento nell’università pubblica, iniziato con il governo Berlusconi, sta continuando anche sotto il ministero Mussi. Viola non è un nostalgico dello scorso governo: a suo tempo, aveva già promosso proteste contro la riforma Moratti, come mostra questa sua mail. “L’attuale governo di centrosinistra” scrive Viola sulla Repubblica “così come quello precedente, risulta disastroso in materia di educazione e di alta istruzione”.

Leggi tutto l’articolo di Domenico Viola

Annunci

Stop, dimentica

30 aprile 2007

Mussi è stato fermato dalla Corte dei conti.

Mentre era impegnato a fondare nuovi partiti infatti la Corte dei conti ha bocciato la riforma dell’ordinamento universitario proposta da Mussi.

La riforma secondo la Corte non rispetta abbastanza il principio di autonomia dei singoli atenei, quando impone la riduzione dei corsi, così come non potrebbe imporre alle università non statali di avere facoltà con più della metà dei docenti “a contratto” (leggasi: precari).

leggi l’articolo su Italia oggi di ieri

Lettera aperta dei docenti a contratto

28 aprile 2007

La Rete Nazionale dei Ricercatori e dei Docenti Precari ha scritto una lettera aperta in cui si denunciano le condizioni dei docenti a contratto e si elencano le rivendicazioni della maggior parte dei precari che lavorano nelle università italiane, 40mila persone tanto indispensabili quanto invisibili.

Scarica la lettera aperta

Se Oxford sembra Gomorra

28 aprile 2007

Anche negli atenei migliori si truccano i concorsi, come emerge dalle inchieste partite dalle denunce di alcuni (pochissimi) ricercatori coraggiosi, precari per il fatto di non avere le giuste protezioni. All’università di Siena, un fiore all’occhiello dell’Italia, diverse inchieste coinvolgono i vertici dell’ateneo, al punto che l’ex-rettore Piero Tosi il 25 maggio dovrà comparire in udienza preliminare, con l’accusa di abuso d’ufficio. Tosi, innocente fino a prova contraria, è stato per 12 anni sul “trono” dell’ateneo. Il prestigio dell’università senese consente carriere luminose a chi la dirige. Tosi, infatti, ha guidato la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane fino alle dimissioni causate dalle inchieste. Il suo predecessore era stato Luigi Berlinguer, poi potentissimo ministro del centrosinistra (fu lui a introdurre la riforma del “3+2”).

(more…)

Eccellente protesta

28 aprile 2007

La Scuola Normale superiore di Pisa, il Sant’Anna e altri collegi universitari riconosciuti dallo stato e quasi tutti noti come centri di eccellenza si sono accodati alla protesta della CRUI contro i tagli operati dal governo alle università in Finanziaria. Eccellente, questa protesta, indetta 5 mesi dopo l’approvazione dei tagli. Comunque l’appello si trova qui, in rete.

Adesioni, appoggi e sostegni per l’11 maggio

27 aprile 2007

Aggiornamenti dalla lista delle adesioni alla manifestazione dell’11 maggio. Le ultime arrivate sono quelle di Rifondazione Comunista, delle precarie di prec@s, dell’Associazione Umanista per i Diritti Umani e di altri singoli ricercatori. Ma l’iniziativa trova l’appoggio anche da parte dei sindacati confederali, come affermano in questo comunicato.

Comma se nulla fosse

27 aprile 2007

Niente, fumata nera. Anche il tavolo di stamattina non è stato conclusivo. Le linee guida ancora non ci sono. La stabilizzazione è rimandata al prossimo incontro. E’ sempre più necessario essere l’11 maggio in piazza: abbiamo aspettato abbastanza.

Di seguito il comunicato di Rdb/CUB e quello della Flc Cgil, specifico sui precari di ricerca e università:
(more…)

Aggiungi un comma al tavolo

27 aprile 2007

L’incontro di martedì 24 aprile alla Funzione Pubblica tra sindacati e ministero sulle stabilizzazioni non ha portato a nulla di concreto.

Il ministero ha dato ai sindacati un’ulteriore bozza di circolare applicativa del comma 519 della finanziaria che, pare, sia molto simile alla prima bozza. Stamattina – venerdì 27 – sono in corso ancora riunioni e tavoli, anche sull’applicazione del comma 520, quello sui precari della ricerca.

Vedremo se anche da questo tavolo uscirà un rinvio ad altro incontro, altra discussione. Di seguito, sono riportati per esteso i comunicati di Rdb/CUB e Flc Cgil (quello della Uil PA-UR lo trovate qui):

(more…)

11 maggio, nuove adesioni

26 aprile 2007

Oltre alle realtà che hanno lanciato la manifestazione dei precari della ricerca dell’11 maggio, nuove adesioni giungono man mano che l’informazione sull’iniziativa si diffonde. Le ultime arrivate provengono dall’Unione Sindacale Italiana (USI-AIT), dal Partito dei Comunisti Italiani e dalla Confederazione Cobas. Inoltre, firmano l’adesione anche organizzazioni di base molto diverse tra loro, che non si occupano solo di ricerca e università, come il VAG – Officina dei Media Indipendenti di Bologna e il Fronte Scienza NonViolenza del Partito Umanista. E non mancano i singoli ricercatori che annunciano la loro partecipazione anche se non si riconoscono in alcuna sigla o organizzazione. Per visitare la lista delle sigle, cliccate qui. Per aderire, mandate una mail qua.

Il manifesto dell’11 maggio

26 aprile 2007

manifestosmall.jpg

Per ingrandire clicca qui.