Meno 17 tuo!

Se n’è accorto anche “il manifesto”, che oggi dedica alla questione degli stipendi dei dottorandi il fondo della pagina 12.

Solo che quelli che noi avevamo indicato come 15 euro in meno, sono in realtà, secondo “il manifesto”, ben 17.

Una diminuzione di 17 euro, al mese. 17, che porta pure zella.

Continua per leggere l’articolo del manifesto di oggi:

affari miseri
Dottori di ricerca: meno 17 euro
f. s.
Le lussuose borse di dottorato (834 euro mese) hanno subito una limata al ribasso (oggi valutate a 817 euro mese) in virtù di aggiustamenti nella gestione separata dell’Inps, varati con la finanziaria 2007. Non ci dilunghiamo nello spiegare i particolari, che peraltro riguardano tutte le categorie (non certo di abbienti) che hanno la previdenza in gestione separata. Muoviamo piuttosto un po’ di sdegno, non certo di matrice economica, d’altra parte fra miseria e miseria meno uno poca è la differenza, quanto di natura di principio. La demagogia del momento (allora) e le pagine del programma elettorale annunciavano inversioni di tendenza epocali nella gestione da terzo mondo della ricerca in Italia. Passate le elezioni, la politica si dimentica delle parole pronunciate dal premier a reti unificate, salvo poi puntualmente ricordarsi di allungare una mano nei portafogli dei ricercatori futuri per sgraffignare 17 euro. Tradendo così tanto le promesse che la buona volontà di chi, con salari al disotto (oltre che della sussistenza) di almeno un terzo rispetto alla media europea, cerca di dare un senso ad una professione che dovrebbe essere invece incentivata … secondo programma.
Vale la pena raccontare un aneddoto. Qualche mese fa nella mia università un alto dirigente della Banca d’Italia è arrivato, in pieno Fazio gate, a sciorinare di fronte ad un uditorio di professori, ricercatori e dottorandi le ricette della banca per la competitività. Ebbene, a parte il triste monologo sulla moderazione salariale, venendo alle politiche di assunzione della Banca d’Italia, ha candidamente ammesso che i ricercatori, loro, li prendono dalle università americane.
Viva la sincerità. Una proposta: aboliamo i dottorati, trasformiamo le università in licei avanzati di preparazione ai PhD americani, ed investiamo i soldi delle borse di dottorato per organizzare viaggi studio nelle università Usa.

Annunci

Tag: ,

4 Risposte to “Meno 17 tuo!”

  1. L'università imprevidente « Precari della ricerca Says:

    […] servizio delle “Iene”. E il bello è che si tratta proprio di quei contributi che fanno diminuire, da quest’anno, lo stipendio netto del dottorato di 15-17 […]

  2. http://rivoluzioneitalia.blogspot.com/ Says:

    ci sono anche delle belle tasse regionali annuali di un centinaio di euro che mediamente sono altre 10 euro il mese…

    personalmnte nemmeno io scommeterei (statisticamente parlando) nella professionalità di un ricercatore italiano…

    Una proposta: diamo importanza ai dottorati con corsi tenuti da assitant professor (freschi phd) in grado di insegnare direttamente su paper scientifici, trasformiamo le università in modo che possano fare ricerca e non solo formazione separando formazione da ricerca, investiamo in un attento finananziamento pesato delle università abolendo i concorsi.

    troppi privilegi nelle università li si può togliere solo creando competizione vera senza troppi dirigismi statali…

  3. Marco Says:

    Scusate se ho tolto la copertina di 17 dal mio sito lasciando un buco anhe sul vostro, il fatto è che mi fregavano tutte le immagini, il cocco, gli ombrelloni con la sdraia, la bussola, poi 17 era una copertina di un libro pubblicato, ce l’hanno anche pagata!
    In ogni caso mi sento di essere solidale con le Vs ragioni, in bocca al lupo!
    M.

  4. precariodellaricerca Says:

    Grazie Marco per la solidarietà. E scusa per averti preso l’immagine per un bel po’ di tempo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: