Il ricercatore anziano

Secondo uno studio realizzato dal professor Paolo Rossi l’età media di ingresso e di carriera nel mondo universitario si è alzata in pochi decenni molto più velocemente di quanto non lo sia l’età media della popolazione tutta.

Secondo la ricerca “l´età media di accesso alle carriere negli ultimi anni è cresciuta in modo costante, di 5 mesi l´anno per gli ordinari, 3 per gli associati e 2 per i ricercatori. Ciò vuol dire che nel 1965 si diventava ordinario in media a 35-38 anni, nel 1980 a 42-46 anni, nel 2005 a 53-59 anni”.

Secondo Salvatore Settis, su Repubblica di oggi, il ministro Mussi, che pure si preoccupa spesso dei “giovani ricercatori”, sta studiando una soluzione che “asseconda” l’andazzo, prospettando solo un posto da ricercatore di quarta fascia per i neo-assunti. Non sappiamo se Settis abbia ragione.

Quello che è certo è che molti precari sono ormai anziani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: