Valutiamo chi è precario

Calzolari, il fantasioso e ribelle rettore dell’università di Bologna, ha trovato una formula per risparmiare denaro, come chiede il governo.

Ha pensato di prendere i dati delle schede compilate dagli studenti a fine corso e non ha rinnovato il contratto ai docenti che non avevano superato un certo punteggio.

Anzi ha già fatto:

Calzolari non ha rinnovato il contratto a molti docenti a contratto di Ingegneria che avevano avuto pessime valutazioni (sotto il 4,5) nei questionari distribuiti agli studenti”

Questo sistema ovviamente può essere applicato solo ai docenti a contratto, quelli che prendono poche centinaia di euro per un corso e che non hanno uno straccio di diritto.

Tutti gli inutili corsi dei baroni rimangono intoccabili e intangibili, refrattari a qualsiasi valutazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: